Malavoglia, I-logo

Malavoglia, I

Giovanni Verga

I Malavoglia è il romanzo più famoso di Giovanni Verga, ambientato ad Aci Trezza, alla fine del 1800. Il romanzo non ha un solo protagonista, né una sola famiglia, i Malavoglia, come protagonista, ma è il coro di tutto il paese e di un tipo di vita che segue , senza ribellarsi, i proverbi e le tradizioni, le convinzioni e i pregiudizi dell’ambiente. La scrittura del romanzo, che procede per discorsi diretti ed indiretti senza soluzione di continuità , nella logica del coro, in cui non c’è nessuna voce solista, ma tutti conocrrono alla melodia, fu innovativa per l’epoca e, inizialmente, non fu completamente apprezzata.Il romanzo fu il primo della serie “Il Ciclo dei Vinti” che seguì con Mastro Don Gesualdo e La Duchessa di Leyra, e non venne mai completata. La cornice musicale che accompagna la lettura è la canzone popolare “Fammi ristare into mezzu di to brazza” nell’esecuzione del gruppo Taberna Mylensis..

I Malavoglia è il romanzo più famoso di Giovanni Verga, ambientato ad Aci Trezza, alla fine del 1800. Il romanzo non ha un solo protagonista, né una sola famiglia, i Malavoglia, come protagonista, ma è il coro di tutto il paese e di un tipo di vita che segue , senza ribellarsi, i proverbi e le tradizioni, le convinzioni e i pregiudizi dell’ambiente. La scrittura del romanzo, che procede per discorsi diretti ed indiretti senza soluzione di continuità , nella logica del coro, in cui non c’è nessuna voce solista, ma tutti conocrrono alla melodia, fu innovativa per l’epoca e, inizialmente, non fu completamente apprezzata.Il romanzo fu il primo della serie “Il Ciclo dei Vinti” che seguì con Mastro Don Gesualdo e La Duchessa di Leyra, e non venne mai completata. La cornice musicale che accompagna la lettura è la canzone popolare “Fammi ristare into mezzu di to brazza” nell’esecuzione del gruppo Taberna Mylensis..
More Information

Genres:

Fiction

Description:

I Malavoglia è il romanzo più famoso di Giovanni Verga, ambientato ad Aci Trezza, alla fine del 1800. Il romanzo non ha un solo protagonista, né una sola famiglia, i Malavoglia, come protagonista, ma è il coro di tutto il paese e di un tipo di vita che segue , senza ribellarsi, i proverbi e le tradizioni, le convinzioni e i pregiudizi dell’ambiente. La scrittura del romanzo, che procede per discorsi diretti ed indiretti senza soluzione di continuità , nella logica del coro, in cui non c’è nessuna voce solista, ma tutti conocrrono alla melodia, fu innovativa per l’epoca e, inizialmente, non fu completamente apprezzata.Il romanzo fu il primo della serie “Il Ciclo dei Vinti” che seguì con Mastro Don Gesualdo e La Duchessa di Leyra, e non venne mai completata. La cornice musicale che accompagna la lettura è la canzone popolare “Fammi ristare into mezzu di to brazza” nell’esecuzione del gruppo Taberna Mylensis..

Language:

Italian

Narrators:

Silvia Cecchini

Length:

8h 58m


Chapters

Chapter 1
Chapter 1

26:11


Chapter 2
Chapter 2

31:10


Chapter 3
Chapter 3

36:29


Chapter 4
Chapter 4

19:56


Chapter 5
Chapter 5

32:10


Chapter 6
Chapter 6

40:33


Chapter 7
Chapter 7

29:27


Chapter 8
Chapter 8

46:44


Chapter 9
Chapter 9

31:35


Chapter 10
Chapter 10

36:12


Chapter 11
Chapter 11

36:26


Chapter 12
Chapter 12

33:38


Chapter 13
Chapter 13

26:17


Chapter 14
Chapter 14

26:06


Chapter 15
Chapter 15

38:36


Chapter 16
Chapter 16

46:56