Try Premium for 30 days

Live games for all NFL, MLB, NBA, & NHL teams
Commercial-Free Music
No Display Ads
TuneIn Foreign Title-logo

TuneIn Foreign Title

Cinzia Gravili

Molte donne, ad un certo punto della propria esistenza, si guardano indietro e si accorgono che stanno vivendo la vita di qualcun’altra, spesso diversa e poco somigliante a quella che avevano sognato. Probabile, ma non tutto è perduto: è possibile cambiare e mollare la nostra vita monotona per costruirne una nuova e più interessante. Io l’ho fatto. Volete sapere come? Leggete questo ‘manuale’ e lo scoprirete. Oggi le donne che hanno toccato i fatidici ‘anta’ appaiono, spesso, più sicure rispetto alle più giovani per alcuni aspetti (come carriera e rapporti interpersonali) ma, fondamentalmente, persiste, una paura diffusa: invecchiare. Qualcuna ha il terrore dell’invecchiamento del corpo, qualcun’altra teme di più la senescenza della mente. Queste ansie da invecchiamento, spesso, possono ripercuotersi sulla capacità di gestire famiglia, affetti e lavoro. Ma, ancora più grave, è quando, guardandosi indietro, ci si accorge che si sta vivendo la vita di qualcun’altra, spesso diversa e poco somigliante a quella che avevamo sognato. A un certo momento della nostra vita succede che, facendo un bilancio della propria esistenza, analizziamo il nostro percorso di vita ma, allo stesso tempo, guardiamo avanti e ci accorgiamo di quanto la ‘vecchiaia’ sia vicina. I figli, ormai grandi, hanno meno bisogno di noi. Spesso ci rendiamo conto che gli anni sono passati e che vorremmo realizzare ancora tanto nella nostra vita, rimpiangendo ciò che non potremo più avere o fare. Magari abbiamo la sensazione che nel corso della nostra vita non abbiamo fatto le giuste valutazioni in campo lavorativo, nello studio o a livello personale ma che, oramai, non è più possibile recuperare e facciamo i conti con le conseguenze dei nostri errori. Anche la crisi che caratterizza l’attuale momento storico a livello mondiale può generare ancora più insicurezze? Probabile, ma non tutto è perduto: è possibile cambiare e mollare la nostra vita monotona per costruirne una nuova e più interessante. Io l’ho fatto. Volete sapere come? Leggete questo ‘

Molte donne, ad un certo punto della propria esistenza, si guardano indietro e si accorgono che stanno vivendo la vita di qualcun’altra, spesso diversa e poco somigliante a quella che avevano sognato. Probabile, ma non tutto è perduto: è possibile cambiare e mollare la nostra vita monotona per costruirne una nuova e più interessante. Io l’ho fatto. Volete sapere come? Leggete questo ‘manuale’ e lo scoprirete. Oggi le donne che hanno toccato i fatidici ‘anta’ appaiono, spesso, più sicure rispetto alle più giovani per alcuni aspetti (come carriera e rapporti interpersonali) ma, fondamentalmente, persiste, una paura diffusa: invecchiare. Qualcuna ha il terrore dell’invecchiamento del corpo, qualcun’altra teme di più la senescenza della mente. Queste ansie da invecchiamento, spesso, possono ripercuotersi sulla capacità di gestire famiglia, affetti e lavoro. Ma, ancora più grave, è quando, guardandosi indietro, ci si accorge che si sta vivendo la vita di qualcun’altra, spesso diversa e poco somigliante a quella che avevamo sognato. A un certo momento della nostra vita succede che, facendo un bilancio della propria esistenza, analizziamo il nostro percorso di vita ma, allo stesso tempo, guardiamo avanti e ci accorgiamo di quanto la ‘vecchiaia’ sia vicina. I figli, ormai grandi, hanno meno bisogno di noi. Spesso ci rendiamo conto che gli anni sono passati e che vorremmo realizzare ancora tanto nella nostra vita, rimpiangendo ciò che non potremo più avere o fare. Magari abbiamo la sensazione che nel corso della nostra vita non abbiamo fatto le giuste valutazioni in campo lavorativo, nello studio o a livello personale ma che, oramai, non è più possibile recuperare e facciamo i conti con le conseguenze dei nostri errori. Anche la crisi che caratterizza l’attuale momento storico a livello mondiale può generare ancora più insicurezze? Probabile, ma non tutto è perduto: è possibile cambiare e mollare la nostra vita monotona per costruirne una nuova e più interessante. Io l’ho fatto. Volete sapere come? Leggete questo ‘
More Information

Description:

Molte donne, ad un certo punto della propria esistenza, si guardano indietro e si accorgono che stanno vivendo la vita di qualcun’altra, spesso diversa e poco somigliante a quella che avevano sognato. Probabile, ma non tutto è perduto: è possibile cambiare e mollare la nostra vita monotona per costruirne una nuova e più interessante. Io l’ho fatto. Volete sapere come? Leggete questo ‘manuale’ e lo scoprirete. Oggi le donne che hanno toccato i fatidici ‘anta’ appaiono, spesso, più sicure rispetto alle più giovani per alcuni aspetti (come carriera e rapporti interpersonali) ma, fondamentalmente, persiste, una paura diffusa: invecchiare. Qualcuna ha il terrore dell’invecchiamento del corpo, qualcun’altra teme di più la senescenza della mente. Queste ansie da invecchiamento, spesso, possono ripercuotersi sulla capacità di gestire famiglia, affetti e lavoro. Ma, ancora più grave, è quando, guardandosi indietro, ci si accorge che si sta vivendo la vita di qualcun’altra, spesso diversa e poco somigliante a quella che avevamo sognato. A un certo momento della nostra vita succede che, facendo un bilancio della propria esistenza, analizziamo il nostro percorso di vita ma, allo stesso tempo, guardiamo avanti e ci accorgiamo di quanto la ‘vecchiaia’ sia vicina. I figli, ormai grandi, hanno meno bisogno di noi. Spesso ci rendiamo conto che gli anni sono passati e che vorremmo realizzare ancora tanto nella nostra vita, rimpiangendo ciò che non potremo più avere o fare. Magari abbiamo la sensazione che nel corso della nostra vita non abbiamo fatto le giuste valutazioni in campo lavorativo, nello studio o a livello personale ma che, oramai, non è più possibile recuperare e facciamo i conti con le conseguenze dei nostri errori. Anche la crisi che caratterizza l’attuale momento storico a livello mondiale può generare ancora più insicurezze? Probabile, ma non tutto è perduto: è possibile cambiare e mollare la nostra vita monotona per costruirne una nuova e più interessante. Io l’ho fatto. Volete sapere come? Leggete questo ‘

Language:

Italian

Narrators:

Michela Tranquilli

Length:

33m


Chapters

Introduction
Introduction

02:04


Chapter 1
Chapter 1

01:25


Chapter 2
Chapter 2

03:06


Chapter 3
Chapter 3

04:30


Chapter 4
Chapter 4

09:27


Chapter 5
Chapter 5

10:31


Chapter 6
Chapter 6

02:12