Try Premium for 30 days

Live games for all NFL, MLB, NBA, & NHL teams
Unlimited Audiobooks
Commercial-Free Music
No Display Ads
Una stanza tutta per sé-logo

Una stanza tutta per sé

Virginia Woolf

A Room of One's Own è un saggio della celebre autrice inglese Virginia Woolf. Fu pubblicato nel 1929 e si è basato su due conferenze tenute a ai due college femminili di Newnham e Girton, dell'Università di Cambridge, nel 1928. Il saggio, scorrevole e brillante, ripercorre la storia della scrittura nelle donne, e la storia delle donne, e la storia della scrittura. Pertanto è rivolto, oltre che alle donne, anche a tutti coloro che vogliono scrivere. Il titolo deriva dal fatto che, secondo la Woolf, "una donna deve avere soldi a sufficienza e una stanza tutta per sé per poter scrivere". Ma non solo una donna, aggiunge. La saggista si intreccia con la scrittrice e la poetessa, nel raccontare le due giornate che hanno preceduto la sua conferenza, e il risultato è delicato, divertente, toccante, ardente. Nessuna donna o nessun uomo può rimanere indifferente alle sue parole, ancora oggi, a distanza di “più di un paio di anni da quando è stato scritto il saggio”, e questo, secondo la tesi della scrittrice stessa, è un segno colto, a posteriori, che la mente di chi ha scritto aveva il dono dell’ “integrità”.

A Room of One's Own è un saggio della celebre autrice inglese Virginia Woolf. Fu pubblicato nel 1929 e si è basato su due conferenze tenute a ai due college femminili di Newnham e Girton, dell'Università di Cambridge, nel 1928. Il saggio, scorrevole e brillante, ripercorre la storia della scrittura nelle donne, e la storia delle donne, e la storia della scrittura. Pertanto è rivolto, oltre che alle donne, anche a tutti coloro che vogliono scrivere. Il titolo deriva dal fatto che, secondo la Woolf, "una donna deve avere soldi a sufficienza e una stanza tutta per sé per poter scrivere". Ma non solo una donna, aggiunge. La saggista si intreccia con la scrittrice e la poetessa, nel raccontare le due giornate che hanno preceduto la sua conferenza, e il risultato è delicato, divertente, toccante, ardente. Nessuna donna o nessun uomo può rimanere indifferente alle sue parole, ancora oggi, a distanza di “più di un paio di anni da quando è stato scritto il saggio”, e questo, secondo la tesi della scrittrice stessa, è un segno colto, a posteriori, che la mente di chi ha scritto aveva il dono dell’ “integrità”.
More Information

Description:

A Room of One's Own è un saggio della celebre autrice inglese Virginia Woolf. Fu pubblicato nel 1929 e si è basato su due conferenze tenute a ai due college femminili di Newnham e Girton, dell'Università di Cambridge, nel 1928. Il saggio, scorrevole e brillante, ripercorre la storia della scrittura nelle donne, e la storia delle donne, e la storia della scrittura. Pertanto è rivolto, oltre che alle donne, anche a tutti coloro che vogliono scrivere. Il titolo deriva dal fatto che, secondo la Woolf, "una donna deve avere soldi a sufficienza e una stanza tutta per sé per poter scrivere". Ma non solo una donna, aggiunge. La saggista si intreccia con la scrittrice e la poetessa, nel raccontare le due giornate che hanno preceduto la sua conferenza, e il risultato è delicato, divertente, toccante, ardente. Nessuna donna o nessun uomo può rimanere indifferente alle sue parole, ancora oggi, a distanza di “più di un paio di anni da quando è stato scritto il saggio”, e questo, secondo la tesi della scrittrice stessa, è un segno colto, a posteriori, che la mente di chi ha scritto aveva il dono dell’ “integrità”.

Language:

Italian

Narrators:

Silvia Cecchini

Length:

3h 58m


Chapters

Chapter 1
Chapter 1

47:34


Chapter 2
Chapter 2

34:44


Chapter 3
Chapter 3

33:53


Chapter 4
Chapter 4

44:03


Chapter 5
Chapter 5

34:37


Chapter 6
Chapter 6

43:52