Ristretto-logo

Ristretto

News & Politics Podcasts >

Una notizia compressa nel tempo di un caffè, ogni mercoledì. Podcast artigianale d'attualità, frivolamente satirico, in (si spera) lingua italica. (Cover art photo provided by Nathan Dumlao on Unsplash: https://unsplash.com/@nate_dumlao)

Una notizia compressa nel tempo di un caffè, ogni mercoledì. Podcast artigianale d'attualità, frivolamente satirico, in (si spera) lingua italica. (Cover art photo provided by Nathan Dumlao on Unsplash: https://unsplash.com/@nate_dumlao)
More Information

Location:

Italy

Description:

Una notizia compressa nel tempo di un caffè, ogni mercoledì. Podcast artigianale d'attualità, frivolamente satirico, in (si spera) lingua italica. (Cover art photo provided by Nathan Dumlao on Unsplash: https://unsplash.com/@nate_dumlao)

Twitter:

@VonCaste

Language:

Italian


Episodes

Brexit, atto ennesimo

4/12/2019
More
I riflettori non si sono spenti per mesi sul Parlamento di Westminster, manco fosse in riva al Tamigi l'epicentro della nostra politica estera. Questa commedia dell'assurdo che chiamiamo Brexit s'è incartata in una serie lungherrima d'incartamenti, rinvii e rimpalli — e deve aver gonfiato l'egocentrismo anglosassone. Il famigerato 29 marzo, data del presunto divorzio senza accordi, è passato clamorosamente senza contraccolpi. L'aula ha sempre rigettato i piani della premier May, che ora ha...

Duration:00:13:12

Panem per circenses

3/27/2019
More
Ha intitolato il suo partito come la serie-tv di cui è protagonista, «Servitore del Popolo», e ha annunciato la sua candidatura la notte di Capodanno, durante il suo show di varietà. Il comico Volodymyr Zelensky è accreditato dai sondaggi come favorito per le elezioni presidenziali di questa domenica in Ucraina. Ormai, il confine fra circo mediatico e politica è saltato. Come Giannini e Grillo, ma con chance di trionfare al debutto. Intanto la destra sovranista espugna il Senato olandese e...

Duration:00:17:01

Mayday: delay

3/20/2019
More
Brexit è meglio di una serie-tv Netflix. Ormai conosciamo le scorse stagioni: referendum nel 2016, si innesca il famigerato «Articolo 50» nel 2017, nel 2018 si arriva a un compromesso con l'Unione Europea, rigettato per ben due volte – l'ultima settimana scorsa – dal Parlamento britannico. Ora lo psicodramma è a un plot twist. Westminster ha votato in massa per una proroga, visto che incombe un frontale con la scadenza: il fatidico 29 marzo. Ora palla a Bruxelles, mentre la premier May –...

Duration:00:16:44

Quasi amici

3/13/2019
More
Si chiama James Stern ed è riuscito a impadronirsi, dall'interno, del partito nazista americano. Il pastore afroamericano ha convinto il presidente del National Socialist Movement (NSM) a cedergli la carica e, ora, si appresta a sciogliere l'organizzazione, convertendone il sito in un museo. L'impresa si è conquistata la sua dose di viralità e ha dell'improbabile: un magheggio degno di Machiavelli, o una beffa alla Boccaccio. La controparte s'è detta raggirata e annuncia un ricorso...

Duration:00:11:31

La (lieta) fine del topo

3/6/2019
More
È stata la vicenda planetaria della settimana, rimbalzata a ogni latitudine. A Bensheim, città in Assia di 43 mila anime gemellata con Riva del Garda, un topo rimane incastrato in un tombino. I passanti lo notano, un'associazione animalista accorre, per estrarre il roditore si mobilita una squadra dei pompieri. Un'impresa centrata con dovizia di foto e riprese. Che diventano virali su internet. La causa viene attribuita alla pinguedine dell'animale, così «topo grasso» viene tradotto in tutte...

Duration:00:11:26

Corea del Nord, sola andata

2/27/2019
More
Sembrava una «spy story» uscita da un filmetto, poi si è ridimensionata. Com'è andato l'«intrigo» del presunto rapimento della figlia 17enne dell'«ambasciatore» nordcoreano Jo Song-gil, fuggito dal regime? Secondo una ricostruzione di “Repubblica”, la defezione era pronta dall'autunno 2017 e con la ragazza la frattura sarebbe stata ideologica: accusa i genitori di «tradimento», chiede di tornare in Corea del Nord dai nonni. Una lite familiare, se confermata, smonta la nostra immaginazione...

Duration:00:14:59

Sul latte versato

2/20/2019
More
La «lotta di latte» dei pastori sardi ha imbiancato, e a volte paralizzato, le strade dell'Isola. Il malcontento, dapprima circoscritto ai media locali, è stato registrato con crescente sollecitudine dalle tv nazionali, ma la polarizzazione - purtroppo - rischia di sgonfiarsi non appena i gesti, eclatanti, cesseranno d'essere notiziabili. Sono economiche le ragioni: il a causa della sovrapproduzione, il deprezzamento del latte di capra e pecora, materia prima per il formaggio Pecorino romano...

Duration:00:15:07

Nessuno tocchi Montalbano

2/13/2019
More
Mentre ancora fatichiamo a smaltire i veleni post-Sanremo, un retroscena di “Repubblica” ci riporta al pre-Festival. La RAI targata sovranista sarebbe stata messa in allarme dall'ultimo episodio di Montalbano, dove irrompe l'emergenza sbarchi. Per «neutralizzare» quella carica, la dirigenza avrebbe manovrato per spostare il programma di Fabio Fazio Che fuori tempo che fa e sostituirlo, dopo l'episodio dello sceneggiato campione di ascolti, con il «più gradito» Bruno Vespa. Forse sarebbe il...

Duration:00:15:05

Molto fake, poco news

2/6/2019
More
Siamo circondati dalle «fake news». Nel 2016, con due cataclismi come Brexit e Trump, l'Oxford dictionary scelse «post-verità» come parola dell'anno; per il 2018, è toccato a «toxic», perché siamo appestati — sì, anche dalle fake news. Puntata con inedite sonorità disco: partiamo da un articolo di “Repubblica” sulla crociera che stanno organizzando i terrapiattisti americani per riflettere sulla viralità e la vitalità delle bufale. Dobbiamo rigettarle, non possono passare sotto traccia come...

Duration:00:15:01

(Mezze) verità per Giulio Regeni

1/30/2019
More
Sono passati esattamente tre anni dalla scomparsa di Giulio Regeni: il 25 gennaio 2016 il 28enne è «inghiottito dal buio» in una fermata della metro del Cairo, dove conduceva ricerca per una tesi di dottorato a Cambridge. Pochi giorni dopo, sulla superstrada verso Alessandria viene trovato il cadavere, martoriato dalle torture. A dicembre dell'anno scorso, i magistrati italiani hanno iscritto al registro degli indagati 5 figure dell'intelligence egiziano, peccato che i loro colleghi...

Duration:00:15:30

Brexit e non più Brexit

1/23/2019
More
Le circonvoluzioni sulla Brexit stanno arretrando nelle pagine dei quotidiani italiani: rileggiamo quelli della scorsa settimana, storica per l'Europa Unita, per evitare di «abbaiare sotto l'albero sbagliato», come direbbero gli ascoltatori inglesi (se solo esistessero). Fra scenari probabili e incognite, resta l'impressione di «un'isola alla deriva», come scrive “Repubblica”. Ma un «no deal», cioè il divorzio senza un accordo con l'UE, penalizzerebbe tutti. In una Gran Bretagna che...

Duration:00:16:44

Chi ha paura di Steve Bannon?

1/16/2019
More
Chi è Steve Bannon e perché si è installato sugli Appennini? La popolazione locale ha marciato contro l’«accademia dell’internazionale sovranista» all’interno del monastero di Trisulti (in provincia di Frosinone), che una fondazione oltranzista si è aggiudicata. Sarà il «covo di un supercattivo»? L’ex stratega di Donald Trump intende investire, si parla di 2 milioni di euro, per scompaginare gli equilibri nell’Europarlamento, federando — e sostenendo — i partiti populisti del Continente....

Duration:00:13:12

Un giallo in gilet: Di Maio al “De bello Gallico”

1/9/2019
More
Luigi Di Maio indossa, metaforicamente, il gilet giallo, con un endorsement all'ondata di proteste in Francia. Il corteggiamento ha creato un caso mediatico, dietro ci sarebbe — secondo gli analisti dei quotidiani italiani — il tentativo di «rompere l'isolamento continentale» del Movimento 5 Stelle in vista delle elezioni europee, di fronte all'attivismo federativo dell'altro azionista del governo, il “capitano” leghista Matteo Salvini. È solo un approccio improvvido? La mossa rivela una...

Duration:00:11:32

In difesa dei Millennials

1/2/2019
More
Non chiamateci «Mammoni». Una notizia da sottrarre al dimenticatoio: la denigrazione, gratuita e ciclica, dei giovani, perché l'Eurostat ha calcolato che il 66,4% degli italiani fra i 18 e i 34 d'anni d'età vive “ancora” con i genitori. Iniziamo il 2019 scrollandoci di dosso questa etichetta. La verità è meno scontata. Le categorie del passato sono scadute, non possono capire un presente dove non ci sono alternative e i Millennials sono costretti a sudarsi traguardi un tempo elargiti a un...

Duration:00:14:21

(Ri)tagli all'editoria

12/26/2018
More
Con le Feste, sperimentiamo due giorni senza i giornali. È un'occasione per riflettere sul ruolo dell'informazione, minacciata dalla scure governativa: un taglio di quasi 60 milioni di euro ai contributi alle testate medio-piccole. Dopo una rassegna stampa scherzosa di “Libero”, spesso contestato per i titoli, il caso di “Radio Radicale”. Evviva il pluralismo in edicola, un «lusso» che dobbiamo poterci ancora permettere. I tagli in un emendamento cinquestelle:...

Duration:00:11:52

La pasta del “Capitano”

12/19/2018
More
È l'uomo politico degli ultimi mesi, eppure pubblica contenuti che rimprovereremmo a nostra zia. A Matteo Salvini tutto è concesso sui social, anzi, quella sequela di paste caserecce, dolci e primi piatti fa parlare di «disintermediazione» e «genialità comunicativa». Attraverso il menù, una riflessione sulla narrativa — efficace ma con la data di scadenza — del “Capitano” leghista. E se il diluvio di post fosse un sintomo della crisi? La contrazione social di Salvini:...

Duration:00:10:53

La Francia incidentata: i «gilet gialli», visti dall'Italia | Ritagli di giornale

12/12/2018
More
Focus: ritagli di giornale. In quattro sabati di proteste, degenerate anche nei vandalismi, i «Gilet Jaunes» hanno incidentato la Francia, costringendo Macron a una retromarcia sul balzello al prezzo del carburante. Una rassegna della stampa italiani in questi giorni confusi: riusciranno i manifestanti a detronizzare Macron? Il palazzo reggerà al terremoto, su cui piovono disparate paternità politiche, ma la scossa si è avvertita in tutta Europa. Cosa resterà dei «gilet gialli»? Proviamo a...

Duration:00:12:32

Sostiene Pamela

12/6/2018
More
Pamela Anderson è o meno l'eroina che meritiamo contro il sovranismo? Una serie di tweet dell'attrice riflette sull'Europa, dall'appoggio ai Gilet Gialli contro Macron in Francia alla preoccupazione per l'Italia di Salvini che le ricorda «gli Anni Trenta» e, quindi, il fascismo. Una breve rassegna del Pamela-pensiero, diventato virale. La “notizia”:...

Duration:00:11:11

4 dicembre: il secondo tempo (calcistico) dei referendum

12/4/2018
More
[Episodio pilota] Cogliamo una ricorrenza — sono passati due anni dalla sconfitta al referendum costituzionale del 2016 — per commentare con frivolezza un paio di “tweet” calcistici di Matteo Renzi, l'allora premier. E capire che strada stia prendendo la comunicazione politica, fra i dolori del Pd verso il congresso. «Sic transit gloria mundi», direbbe qualcuno. La direzione del podcast resta attendista e speranzosa nella riscossa, almeno da fantasista, a giudicare dal tocco. Ci...

Duration:00:09:01